Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Il matrimonio

Cambiano le mode, i gusti si evolvono, eppure c’è un avvenimento nella vita che non ha tempo e non perde importanza: è il “grande giorno”, quello che trasforma due persone in una coppia felice. Ma è anche una grande occasione di festa, da condividere con amici e parenti.

“La musica ha un ruolo di grande rilevanza e deve essere gestita con scrupolosità e cura dei particolari ”.

Scegliamo lo stile che intendiamo conferire al nostro matrimonio: musica dal vivo proponendo un repertorio ed un volume adeguati all’ambiente, oppure vogliamo che il ricevimento sia una festa con balli e animazione, direi senza indugi che sarebbe opportuno gestire entrambe le situazioni.
E’ importante deciderlo prima: solo in questo modo, con le idee chiare, potremo pensare di scegliere quello che meglio rappresenta il vostro gusto.
Ricordate che molto importante, spesso fondamentale, è la tipologia di invitati. Se la maggior parte ad esempio hanno un età media avanzata, dovrete certamente tener conto che il loro gusto differirà da una selezione di musica dance, pop o rock attuale.

Vi consiglio di scegliere professionisti all’altezza del compito, che abbiano un  repertorio adeguato e che sappiano adattarsi alle varie esigenze. Non fidatevi mai dell’amico dell’amico, è il miglior sistema per avere delusioni al momento della cerimonia o del ricevimento.
Pretendete il rilascio della fattura (l’agenzia delle entrate “spia” le coppie di sposi). Siate esigenti anche in fatto di strumentazione: la qualità e la professionalità hanno un prezzo!

Perché scegliere noi?
~Perché sappiamo valutare le esigenze e sappiamo adattarci a tutte le situazioni
~Perché miriamo a migliorare continuamente, stimolati da un grande senso di    responsabilità
~Perché proviamo emozioni e vogliamo trasferirle a chi ci ascolta

Cos’è la Siae?

Il permesso SIAE è obbligatorio ed è a carico di chi organizza l’evento. Va richiesto con largo anticipo, anche qualche mese prima, ed è necessario informare o ancora meglio consegnare il permesso al responsabile di sala. (In alcuni casi sono i titolari delle location che si occupano delle pratiche SIAE) Per ottenerlo dovete recarvi all’ufficio SIAE più vicino al luogo del ricevimento con un documento di identità. Unitamente al permesso vi verrà consegnato il “bordereau”, un modulo che dovrete consegnarmi il giorno stesso del matrimonio e che dovrò restituirvi debitamente compilato a fine prestazione. Entro una settimana dovrete tornare all’ufficio SIAE, consegnare il “bordereau” e riceverete una cauzione di 27 euro che avrete anticipato al momento del pagamento. QUANTO COSTA IL PERMESSO SIAE? Il permesso SIAE per il matrimonio è condizionato dai seguenti fattori: 1) il numero degli invitati 2) la categoria della location 3) la tipologia di intrattenimento ( con o senza il ballo ) Mediamente per un numero di invitati sotto i 100: circa 150 Euro tra 100 e 150 invitati: circa 200 Euro tra i 150 e 200 invitati: circa 250 Euro

 Cos’è l’ Enpals?

L’ENPALS è una sorta di INPS per gli artisti che operano nel mondo dello spettacolo (cantanti, deejay, musicisti,etc.). Devono essere registrati all’Enpals e ogni volta che prestano servizio devono comunicarlo all’ente per versare i contributi e per pagare le tasse dovute. Accertatevi che il vs. musicista/dj sia registrato all’ENPALS e che abbia ottenuto il rilascio del certificato di agibilità ad esibirsi specificatamente per il vostro matrimonio. In caso contrario sono previste multe non solo per il musicista ma anche per il titolare della location che, una volta accertate le responsabilità, potrebbe coinvolgere anche voi sposi in qualità di organizzatori dell’evento stesso. Provate ad immaginare se accadesse una cosa del genere durante i festeggiamenti! Sarebbe davvero imbarazzante, non credete?